SEMINARIO LA NASCITA DEL PENSIERO

Conduttore delle conferenze Giuseppe Civitarese
Febbraio 2019 – gennaio 2020
Un incontro al mese, il Venerdì
dalle ore 14:30 alle 18:30

Un percorso riflessivo e auto-riflessivo sulla materia del pensiero. Il seminario è ispirato al libro di W. Bion Trasformazioni, dall’apprendimento allo sviluppo. W. Bion simboleggia con “O” (original) la realtà ultima e la verità assoluta, al cui contatto si generano proto- emozioni e proto-sensazioni che, trasformate, danno origine al pensiero. Continue reading “SEMINARIO LA NASCITA DEL PENSIERO”

Il soggetto incompiuto

“L’algebra si applica alle nubi;
le irradiazioni dell’astro si applicano alla rosa;
Nessun pensatore oserebbe dire che
Il profumo del biancospino è indifferente alle costellazioni.”
(da “I Miserabili” di Victor Hugo)

L’avventura umana
Quando ho letto su un giornale questa citazione dai Miserabili di V. Hugo sono rimasto per un attimo stordito. Luigi Pagliarani1 ripeteva che bisogna seguire il comando della bellezza. Che comando conteneva questa citazione che appariva a un tratto, splendida e inafferrabile? Una frase così non la afferri con le mani. Continue reading “Il soggetto incompiuto”

L’angoscia della bellezza

“Questa non vuole essere una lezione,
ma una conferenza nel senso di conferire,
di portare insieme.”
Luigi (Gino) Pagliarani (2014, p. 84)

“Sono venuto sostenendo che accanto alle angosce teorizzate e condensate dalla Klein, c’è una terza angoscia. Meltzer ne parla come collegata alla confusione e che io preferisco chiamare “angoscia della bellezza”. (Pagliarani, 2014, p. 87) Con questa frase L. Pagliarani apre bruscamente un capitolo della psicosocianalisi, forse il più importante e misterioso, nella misura in cui esprime un concetto per sua natura insaturo e ambiguo. Continue reading “L’angoscia della bellezza”

Il counseling psicosocioanalitico

Per Freud la normalità è “la capacità di lavorare e amare”. Intorno a queste due attività fondamentali gli uomini e le donne costruiscono la loro identità e sviluppano i loro processi di auto-realizzazione. Un sufficiente stato di benessere può essere realizzato soltanto quando sia i rapporti affettivi sia quelli lavorativi siano fonte di soddisfazione e tali da poter essere vissuti come adeguati rispetto a una compiuta espressione di sé.

Continue reading “Il counseling psicosocioanalitico”